Crea sito

IL MIELE AI BAMBINI

Varie pubblicazioni del Ministero della Salute o dell’ISS sconsigliano di dare miele ai bambini al di sotto dell’anno di età (per precauzione due anni), perchè potrebbe esistere una la correlazione tra botulismo infantile e assunzione di miele.

Il botulismo infantile è causato dall’ingestione delle spore del botulino, che colonizzano il tratto intestinale.

Si tratta di una particolare forma di botulismo, causata non dall’assorbimento della tossina botulinica preformata, quanto dall’ingestione del bacillo sporigeno che successivamente libera la tossina.

In un intestino adulto questo non succede e sicuramente quasi tutti noi abbiamo ingerito spore di botulino senza alcuna conseguenza, visto che si trovano comunemente nella terra, nella polvere, nella frutta e verdura…
Il Botulino è un germe anaerobio, e spesso la sua pericolosità per gli adulti riguarda le conserve fatte in casa: le spore presenti nei barattoli ermetici trovano un ambiente ideale per liberare i bacilli, i quali producono la tossina botulinica, che se viene ingerita, attacca il sistema nervoso centrale.

Per questi motivi, anche se la letteratura scientifica non è ancora concorde, si consiglia di dare miele solo sopra l’anno di età (meglio due).

IL MIELE ROSATO

IL MIELE ROSATO (si trova in farmacia)  è un prodotto terapeutico a base di miele depurato ed estratto di rosa con qualità emollienti ed astringenti. Viene impiegato soprattutto per i bambini molto piccoli nel periodo della dentizione per alleviare i dolori ed aiutare la fuoriuscita dei denti da latte.

Il miele utilizzato è depurato in quanto, finché il bambino non raggiunge i 12 mesi di età non possiede un particolare enzima adatto a metabolizzare una tossina spesso presente nel miele.